Armonia Interiore,

con i Fiori di Bach e il metodo Lilium

I Fiori Di Bach sono stati elaborati dall’inglese Edward Bach, il quale ha dedicato la sua vita a studiare le loro potenzialità per favorire l’armonia del nostro microcosmo e far rifiorire e scorrere la vitalità in ognuno di noi.

“un nostro disagio non è nè una crudeltà in sè, nè una punizione, ma solo ed esclusivamente un correttivo, uno strumento di cui la nostra anima si serve per indicarci i nostri errori, per trattenerci da sbagli più gravi, per impedirci di suscitare maggiori ombre e per ricondurci sulla via della verità e della luce, dalla quale non avremmo mai dovuto scostarci” Edward Bach

Ogni disagio che viviamo consciamente e/o inconsciamente (quindi a livello fisico, psichico e/o vibrazionale) ci fornisce un messaggio specifico che vuole essere compreso, accolto e utilizzato per favorire il nostro viaggio nella Vita. Ogni miglioramento interiore è un potenziamento positivo del nostro Essere su ogni piano esistenziale.

A cosa servono i Fiori di Bach?

I fiori di Bach facilitano il riallineamento interiore al nostro cammino esistenziale armonizzando eventuali squilibri vibrazionali.

I Fiori di Bach, quando vengono utilizzati correttamente, non vengono impiegati per cercare di curare il sintomo fisico e/o psicologico, ma per favorire il riequilibrio della vibrazione discordante rispetto al naturale andamento del nostro Sistema Energetico.

Nel 1934, riferendosi all’azione delle sue essenze di fiori, Edward Bach scriveva così: ” Fiori, cespugli e alberi non coltivati di ordine superiore hanno, grazie alla forza delle loro vibrazioni, la capacità di aumentare le nostre e di aprire i canali di comunicazione col nostro Io; di inondare la nostra spiritualità con le virtù di cui abbiamo bisogno e di purificare con ciò le carenze caratteriali che sono origine delle nostre sofferenze. Come la bella musica e tutto ciò che è grande e ispirato, essi possono elevare la nostra spiritualità e portarci più vicino alla nostra anima. Per questo tramite esse ci danno pace. (…) inondano il nostro organismo con le vibrazioni positive nel nostro Io (…) Non vi è una vera guarigione senza un cambiamento del modo di vivere, senza la pace dell’anima, sena una sensazione di gioia interiore.”

Ognuno di noi ha la sua matrice con un determinato potenziale energetico, un suo compito, un suo destino, la necessità di concretizzare la sua natura interiore anche se all’inizio potremmo non saperla definire con chiarezza. Grazie al nostro potenziale, se espresso positivamente, possiamo raggiungere gli obiettivi della nostra anima (del nostro Io, del nostro Sè, ognuno lo definisca come desidera) e questo ci farà sentire bene, realizzati, in Armonia con la nostra Natura,…

Ognuno di noi ha il desiderio conscio o inconscio di vivere in armonia, poichè la natura, intesa come grande campo di energia, tende sempre a porre in essere lo stato di energia più efficiente.

Là dove la personalità non è in sintonia con la sua Essenza/Anima/Io superiore/.. (chiamiamolo come desideriamo) e di conseguenza non vibra in Armonia con tutto il Sistema Energetico Cosmico, si possono vivere malesseri di ogni genere che portano tutti ad un calo energetico. Bach dice che i disagi che possiamo vivere sono riconducibili a due cause di base: la prima è quando l’individuo non vive in armonia con la propria natura e la seconda è quando l’individuo non vuole riconoscere di essere un tutt’uno con la sua Essenza e rischia di agire contro la sua stessa natura.

Come utilizzo le potenzialità dei Fiori di Bach

Lo stesso Bach, come tanti altri, dice che prima del verificarsi di un disagio fisico e/o psichico, si è alimentato un pensiero negativo. Se teniamo presente anche il Sistema Energetico di ognuno, possiamo capire che tale pensiero ha le sue cause originarie nel Sistema stesso e che quindi ne è una conseguenza.

Proprio per questo, ho scelto di non fermarmi al principale schema per poter scegliere i fiori più adatti, ma preferisco sceglierli in base alle cause delle vibrazioni non in equilibrio nel proprio Sistema Energetico le quali potrebbero favorire disagi su ogni piano esistenziale. Cosa significa questo? In generale, per scegliere i fiori di Bach si risponde a un test composto da numerose domande ben precise; ogni domanda è collegata a un fiore e più risposte affermative si danno e più fiori necessari vengono scelti fino ad un massimo di sette. Io non mi fermo alla quantità di domande affermative (anche se già così è un ottimo test se usato correttamente), ma ascolto cosa accade nel sistema Energetico di chi ha risposto al test e vado a vedere quindi le cause vibrazionali originarie. Ad ogni causa a livello energetico attribuisco il Fiore di Bach che la può riportare in armonia con la natura del Sistema Energetico stesso. In questo modo l’Essenza del Fiore alimenta positivamente (e non più negativamente) la causa stessa favorendo così la sua risoluzione anche attraverso un più attivo e naturale processo di evoluzione interiore. Quando la causa vibrazionale diminuisce o si elimina, tutto il sistema Energetico ne trae beneficio, si potenzia e può sostenere con più positività ogni nostro piano esistenziale.”

Articolo di Liliana Scavoni

N.B. i fiori di Bach non sono, non assomigliano e non sostituiscono alcuna terapia. In questo contesto sono utilizzati solo per favorire un processo di crescita interiore.Il testo qui riportato è il risultato della propria esperienza, va inteso esclusivamente come spunto di riflessione e desiderio di condividere un proprio punto di vista.