foto di Liliana Scavoni


La serenità, una realtà da alimentare nel Cuore di ognuno

“L’Essere sereno procura serenità e Armonia sia per sè che per gli altri”

La Serenità si costruisce interiormente, giorno dopo giorno, di solito non è qualcosa che ci viene donato.

La serenità può costare fatica perchè per farle spazio abbiamo bisogno di guadarci dentro e levare quei pesanti mattoni che forse vorremmo non vedere.

La serenità può essere una predisposizione caratteriale oppure il risultato di una nostra salita, più o meno lunga e ripida, dipende da ognuno.

La serenità si alimenta non levando qualcosa ad altri, bensì donandola, anche a noi stessi. E’ come una vibrazione, anche come una piantina che più viene alimentata e più diventa presente.

Bisogna farle spazio, levando la polvere, aprendo le finestre e distruggendo muri che ci dividono da noi stessi.

La serenità è anche una conquista, forse non c’è nemmeno bisogno di cercarla, forse va accolta.

La serenità non è un vestito che si indossa, un vestito talmente bello che potremmo fare anche a meno di lavarci..no..la serenità è nel profumo della pelle, nelle viscere dell’anima, nel sorriso dei propri occhi..viene da dentro e un bel vestito la irradierà ancor di più.

La serenità viene da un voler vivere, da un voler tirare fuori la propria forza, spesso senza volersi nascondere; è positiva.

La serenità si coltiva, nell’Anima e dona i suoi frutti ovunque le abbiamo fatto spazio, anche dove a volte è difficile sorridere.

Ci vuole tempo, ci vuole determinazione, serve la buona volontà, abbiamo bisogno di noi stessi per renderla reale, sempre di più. Di nessun altro.

La serenità spesso sembra direttamente proporzionale al proprio livello di consapevolezza, ma quella vera, quella che cambia dentro, nel profondo del Cuore.

La serenità è una realtà, c’è, si può vivere e non serve cercarla laggiù, l’importante è farle spazio lì, nel Cuore, dove più ci sembra bello.

Liliana